A cosa serve Google Analytics?

Hai deciso di progettare il tuo sito web, hai già scelto la web agency che ti potrà aiutare nella realizzazione finale della tua vetrina aziendale però un dubbio ti assale: “come farò a vedere se il mio sito web è stato visualizzato dalle persone?” o ancora “come capirò se ho scelto uno stile adatto a quello che voglio comunicare o se questo stile arriverà alle persone che ho scelto per il mio target?”

Ecco che la risposta possiamo fornirtela noi: tutti i dati del tuo sito web li potrai trovare e controllare, analizzando variabili differenti, in Google Analytics. Non è difficile da utilizzare ma bisogna prendersi il giusto tempo per capire i dati, studiarli e migliorarsi capendo cosa non va.

Per iniziare ad utilizzare questo servizio gratuito messo a disposizione di Google, è necessario però l’intervento del tuo programmatore o web agency che ti ha aiutato a progettare il sito web, poiché è obbligatoria una configurazione particolare bisogna infatti inserire il codice di programmazione di Google Analytics nel tuo sito (anche dwb può svolgere questa operazione per te, per dettagli ulteriori clicca qui).

Supponendo che tu hai già accesso al tuo Analytics, la schermata iniziale, propone diversi dati di analisi sul tuo sito web. Prima di tutto comparirà un breve grafico che riassume quanto traffico si ha tutti i giorni sul sito, nel dettaglio si possono trovare questi dati:
utenti: restituisce gli utenti che hanno visualizzato il sito web
sessioni: numero totale di sessioni corrispondenti al periodo di tempo in cui un utente interagisce sul sito web
frequenza di rimbalzo: ne parleremo in un paragrafo a parte più in basso
durata della sessione: la durata della visita media di un utente che ha visitato le pagine del tuo sito. Più sotto poi troverai nel dettaglio cosa viene visitato maggiormente del tuo sito.
Subito sotto questi dati, potrai poi trovare altre informazioni che riguardano maggiormente gli utenti come ad esempio “come acquisisci nuovi utenti” (da dove arrivano i tuoi utenti: conoscono già il tuo sito? Ti trovano solo sui social? c’è stato passaparola o ancora sei già presente sui motori di ricerca e quindi appena cercano qualche parola chiave a te correlata ti trovano?).

A cosa può esserti utile Google Analytics?

Google Analytics, dopo un’attenta lettura, come accennato in precedenza, può essere utile anche per capire se il tuo sito è ben visibile.
Ma cosa succede e cosa si può fare se il tuo sito ti piace tanto ma nessuno gli da la giusta importanza non visitandolo mai?
Ecco allora che i dati, verificati e analizzati da un esperto, possono servirti a migliorare la tua presenza su web in questi modi:
Adwords: Campagne a pagamento di Google, che risolvono il problema marginalmente. Fino a quando fai campagne a pagamento gli utenti arrivano sul tuo sito web, ma quando smetterai le campagne ecco che gli utenti dovranno avere la voglia di tornare a visitarti e quindi durante la campagna dovrai fare in modo che ci sia uno sconto o qualcosa che invogli l’utente a diventare un possibile cliente o ad ogni modo un visitatore assiduo del tuo sito web.
Seo: è un lavoro a lungo termine che deve farti una persona competente in materia e che va a lavorare su titoli e descrizioni delle pagine del tuo sito web e che fa in modo che il tuo sito venga “digerito” bene da Google e che ti renda visibile almeno nelle tre prime pagine della ricerca di Google. Questo lavoro da buoni risultati se fatto correttamente da un tecnico esperto che sa dove impostare i diversi parametri che servono ad indicizzare correttamente il tuo sito web.
Contenuti: se non hai buoni contenuti e senti di non aver espresso al massimo il tuo potenziale probabilmente hai bisogno di una consulenza con una persona che ti aiuti a valorizzare la tua azienda, studiando insieme testi e immagini appropriate che facciano un po’ di chiarezza nelle pagine del tuo sito web.

Frequenza di rimbalzo questa sconosciuta

La frequenza di rimbalzo merita un paragrafo a parte, viene espressa in percentuale e rappresenta una media di persone che visitano una sola pagina del tuo sito web ed escono sempre dalla stessa pagina senza navigare all’interno del sito web. Il suo valore in percentuale può essere molto alto o molto basso quando ci sono problemi di varia natura sul tuo sito web. Se hai questo tipo di problema e non sai come risolverlo, chiedici una consulenza all’indirizzo email info@dwb.it

Conclusioni

Con Google Analytics si possono ricevere diverse importanti informazioni. Basta farne buon uso in modo corretto, e magari farsi aiutare da persone competenti in materia quando magari il tempo scarseggia e vai di fretta. Non sottovalutare una frequenza di rimbalzo ballerina (troppo alta o troppo bassa) oppure utenti che non ritornano a visitarti: entrambe questi esempi possono voler dire che il tuo sito è bello ma non porta quello che vorresti. Avere un sito web senza poi essere visibile è come aver fatto un lavoro a metà. Se senti di aver bisogno di una consulenza sui tuoi dati o se vuoi imparare ad utilizzare il tuo Google Analytics contattaci all’indirizzo email info@dwb.it

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie di tracciamento come Google Analytics, Facebook Pixel, Google Adwords remarketing per valutare l'efficacia del sito Web, migliorare l`esperienza dell`utente Consulta la nostra Informativa sulla Privacy per ulteriori informazioni. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione su dwb.it acconsente all'uso dei cookie.